SANZIONI

I controlli sulle manifestazioni a premio vengono svolti dal Ministero dello Sviluppo Economico, a campione o su segnalazione di terzi. Qualora il Ministero ritenga che vi siano violazioni della fede pubblica, od elusione del monopolio statale dei giochi e delle scommesse, o turbative della concorrenza o che siano promozionati prodotti vietati comunica all’azienda le proprie osservazioni e l’azienda, entro 15 giorni, deve presentare le proprie argomentazioni o le proposte per rimuovere le cause delle violazioni. Se non accetta le argomentazioni, il Ministero può sanzionare l’azienda e ordinare che la manifestazione cessi entro 60 giorni.
Le sanzioni sono ridotte a un sesto del massimo se pagate entro 30 giorni dalla notifica.

Violazioni

Sanzioni

effettuazione di manifestazioni vietate

da € 50.000 a € 500.000.
Pubblicazione, a spese del promotore, sui media individuati dal Ministero, della violazione effettuata

continuazione della manifestazione nonostante il divieto

sanzione precedente raddoppiata

effettuazione di concorsi a premio senza invio della comunicazione o comunicazione priva del regolamento o priva della documentazione del versamento della cauzione

da € 2.065,83 a € 10.329,14

comunicazione inviata dopo l'inizio della manifestazione

riduzione al 50% della sanzione precedente

effettuazione del concorso con modalità difformi da quelle indicate nella comunicazione e nel regolamento ad esso allegato

da € 1.032,91 a € 5.164,57

 

La Privacy (D. Lgs. 196/2003)
La realizzazione di una manifestazione a premi comporta spesso la raccolta ed il trattamento dei dati personali dei partecipanti, che deve avvenire nel rispetto della privacy. Occorre quindi fornire ai partecipanti le informative previste e richiedere il loro consenso al trattamento dei dati.
Vanno inoltre predisposte le misure di sicurezza per la tutela dei dati perché  anche la distruzione o perdita accidentale dei dati dei partecipanti può causare gravi sanzioni.

Sanzioni legate alla violazione della legge sulla Privacy

Violazioni

Sanzioni

Assenza o inidoneità dell’informativa ai partecipanti

Sanzione da 3.000 a 18.000 euro

Trattamento di dati personali senza autorizzazione

Reclusione da 6 mesi a 3 anni

Omessa adozione di misure necessarie alla sicurezza dei dati

Arresto fino a 2 anni o ammenda da 10.000 a 50.000 euro